Archivi del giorno: 2 dicembre 2010

Anello in filo di rame

Anello con un filo di rame

Step 1

Prendete una bobina di filo fi rame di diametro 0,8 in una comune ferramenta o negozi di hobbistica e avvolgetelo attorno al mandrino (se lo avete) oppure a qualche oggetto che avete in casa che abbia le dimensioni del dito dove volete mettere l’anello.

step 1

Io ho usato per anni un mio vecchio rossetto, provate a fare 2 giri di filo ae a provarveli fino a che non sentite che è la misura giusta (se avete il mandrino è molto più semplice, scegliete la vostra misura e arrotolate il filo intorno a quella posizione)

Step 2

Fate una spiarale a chiudete il lato del filo da cio siete partite e nascondetela all’interno dell’anello e fatelo anche in fase di chiusura dell’anello con la parte finale del filo che taglierete quando avrete stabilito che la dimensione e il n° di giri vi soddisfa

step 2

Step 3

Potete ulteriormente decorare la vostra creazione prendendo un filo 0,1 sempre di rame e inflandoci delle perline da conteria del colore che preferite.

Fissate un lato di questo nuovo filo all’anello (sempre dove non si vede) e come prima fate il n° di giri di fili che vi piace e lo rifissate al filo 0,8 facendo girare il filo 0,1 intorno a questo incrociate i 2 fili in modo che le perline stiano ferme all’anello e chiudete il lavoro facendo con entrambi i fili le stesse spirali che avete fatto inizialmente (così il filo non risulta semplicemente tagliato, non punge ed è un ulteriore decoro!)

step 3

Result

Oggi avete imparato a fare un anello in filo di rame (ma potete usare il metallo che volete!) la prossima volta vi spiegherò i passaggi per fare il bracciale!

Lascia un commento

Archiviato in Monica De Mattei Post, Tutorial Fruttuosi

Il Frutto dell’Ingegno è su Facebook!!

Seguici anche su Facebook, mandaci una richiesta d’amicizia e segui tutte le novità sugli eventi in programma! 🙂

Il Frutto Dell’ingegno

Crea il tuo badge

Lascia un commento

Archiviato in HOME

Il volto come una tela, il truccatore come un pittore

“Chi mai oserebbe attribuire all’arte la sterile funzione di imitare la natura? Il trucco non ha da nascondersi, né evitare di farsi percepire: al contrario, può esibirsi se non proprio con affettazione, con una sorta di candore”. Con queste parole Charles Baudelaire pensa al corpo umano come la più perfetta delle opere d’arte, quasi come una tela grezza pronta per essere inventata dall’artista.

Durante l’edizione natalizia del “Frutto dell’ingegno” si organizzeranno dei corner fissi dove, ad orari prestabiliti, un truccatore aprirà le porte della propria fantasia e dipingerà sui volti delle ospiti.

Uno spettacolo emozionante: da un volto nascerà un quadro!

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Bottiglia di plastica o collana?

Di questi tempi tutto si può riciclare, perchè non cominciare dalle bottigliette d’acqua che tutti i giorni beviamo in ufficio?

Vediamo come procedere:

Step 1: Taglia la tua bottiglia di plastica in 12/13 ovali di circa 7-8 cm di lunghezza e 5 di larghezza

Step 2: Con una candela scalda i bordi degli ovali in modo che si accartoccino un po’ e non siano più taglienti

step 2

Step 3: Metti un pezzo di filo di ferro incastrato in un tappo di sughero (che vi farà da manico) e scalda con la candela la punta del filo che ti servirà per dare 2 fori alle estremità degli ovali

step 3

Step 4: Unite quindi tutti gli ovali tra di loro con gli anellini aperti e l’aiuto della pinza seghettata

step 4

Risultato…  la vostra collana è nata!!!

Tips:

– Potete mischiare i colori delle varie bottiglie per ottenere collane di gradazioni differenti, giocare sulle tonalità e sui differenti tipi di plastica.

– Provate ad alternare i pezzi di bottiglia con perline minuscole trasparenti!

 fonte:http://blog.leiweb.it/hobby-e-casa/2009/11/10/collana-di-plastica-riciclata/

1 Commento

Archiviato in Monica De Mattei Post, Recycle & be happy, Tutorial Fruttuosi

A scuola di gioielli

 

Ciao!!! in questa sezione del blog vi verrà spiegato come creare, riciclare e indossare bijoux fai-da-te.

Creare con le vostre mani, vedere che da un semplice filo e qualche perla prende forma un gioiello unico e vostro!! Indossare una creazione che avete pensato, sognato, che avete realizzato con materiali poveri o preziosi o che magari sembravano “inutili”…è davvero stupendo!!!!
Il gioiello ha storicamente un’importanza anche simbolica che ha accompagnato il percorso dell’uomo, della sua cultura e della sua posizione sociale.

Oggi creare gioielli è diventato molto più semplice, addirittura come nel nostro caso un hobby, grazie all’enorme varietà di accessori e semilavorati che il mercato ha messo a disposizione; soprattutto per i bijoux confezionati con perline che siano di plastica, vetro o pietre dure ormai in vendita anche al dettaglio.
Il mio obiettivo è offrire una serie di spunti che vi permettano di confezionare bijoux creativi, oggetti per la casa o piccoli progetti facili e veloci da realizzare; partendo da materie prime “povere” come la plastica riciclata, la corda, il cartone e la cartapesta, “tradizionali” come il cuoio, il rame, l’ottone, e l’alluminio, “preziose” come l’argento o l’alpacca (detta anche argentone o argento tedesco), “innovative” come il feltro, le resine, i vari materiali di riciclo.

Se hai un tutorial creativo che vuoi proporre mandacelo a fruttodellingegno@prc-srl.com!!!

In fondo è proprio questo il Frutto dell’Ingegno!!

 

fonte: http://www.leiweb.it/ricerca/cercaNelSito.action?terminiDiRicerca=monica+de+mattei&hits=15

 

Lascia un commento

Archiviato in Monica De Mattei Post, Tutorial Fruttuosi

Come swappare idee!

REGOLAMENTO

La fantasia delle donne, si sa, non ha confini e niente può fermarne il volo, neppure la crisi economica e le ristrettezze alle quali costringe molte di noi.

Perché allora non partecipare a uno swap party creativo?

Ecco allora alcune regole d’oro cui attenersi scrupolosamente per uno scambio con brio:

REGOLE SWAP PARTY

1. E’ obbligo della partecipante trovare un capo da swappare, dello stesso valore, in cambio di quello portato;

2. E’ possibile, su scelta della partecipante, portare dei capi solo da donare al LAST MINUTE MARKET;

3. E’ possibile portare allo swap party un massimo di 6 capi o oggetti a testa, compresi tra abbigliamento e accessori (vedi suggerimenti su cosa portare e non portare)

4. E’ necessario presentarsi allo swap party in orario, per facilitare la procedura di iscrizione e classificazione per poi divertirsi a swappare;

5. E’ importante entrare nello spirito dello swap, non essere gelosi delle proprie cose e non soffrire se si vedranno indossate da altre, troverai anche tu il capo o oggettoperfetto per te;

6. Ad ogni capo o oggetto verrà assegnato un bottone colorato in base al suo valore. Il valore è assegnato a giudizio INSINDACABILE della giuria;

7. Nel momento in cui il bottone verrà consegnato e il capo scelto sarà in mano vostra, lo SWAP è finito, i capi swappati  NON si possono cambiare. Scegli con calma e tranquillità;

8. Lo swap è stile, e come lo stile, è personale e viaggia a seconda dei gusti. Un capo o oggetto che per te può essere immettibile, per un’altra potrebbe essere il capo dei suoi sogni!

COSA PORTARE: abbigliamento, borse, scarpe, cappelli e cinture oggetti d’artigianato e tanta voglia di divertirsi!

Lascia un commento

Archiviato in Swap Party