Noi e i ricci…

Ieri sera ho conosciuto una ragazza molto interessante (una cantante di cui farò un post a breve) che mi ha ricordato la teoria dei ricci di Schopenhauer.

Noi siamo come i ricci che da soli hanno freddo, allora si avvicinano per scaldarsi, però stando vicini si pungono, allora si allontanano. Poi si riavvicinano, si riallonatanano…insomma un casino!!!

Facendo qualche ricerca con la chiave “i ricci di schopenhauer” ho trovato questo blog che si apre così:

Lo spirito del blog – La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore… Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura… Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore… E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla…

Pro-F-uture

Prof 2.0 Uno scrittore e insegnante perdutamente innamorato della realtà. Ama insegnare. Ama scrivere. E cerca il paradiso impastato nella polvere della vita quotidiana e nel cuore delle persone che incontra.

Prof 2.0 ha detto…

2.0 nasce dal nuovo paradigma di utilizzo del Web. Il Web 2.0 è un nuovo modo di usare la rete: non subirla, ma sfruttarla attivamente mettendola al servizio della creatività e dello spirito di iniziativa, per creare legami fra le persone e condividere pezzi di vita.
Insomma “Happyness shared”…

via www.profduepuntozero.it

Vi segnalo questo blog per 2 motivi:

1) perchè noi creativi siamo tutti un pò “inquieti” e trovo che lo spirito del blog di prof 2.0 riassuma davvero una verità grandissima (in realtà non sono per noi creativi):

GENTE!!!! siamo noi a dare la dimensione di qualunque stato d’animo e situazione e come già disse anche Jarabe de Palo : Tutto dipende da che punto guardi il mondo..

2) perchè credo che il lavoro di insegnante sia troppo più importante di quando non venga considerato e che se tutti i professori fossero come questo certamente i ragazzi crescerebbero in modo diverso e il mondo sarebbe migliore. I maestri dovrebbero, appunto, essere da esempio…

( scopro ora che il prof si chiama Alessandro d’Avenia http://www.profduepuntozero.it/bio/ :…forse non lo conscevo solo io 😦  )

vorrei solo dirvi

GUARDATE IL MONDO DA UN PUNTO DI VISTA POSISTIVO, SE NON LO VEDETE CERCATELO!!!

perchè quello che vedete, fate e dite voi si riperquote su tutti noi!!!!

Non nascondetevi dietro alla cattiveria altrui o al dolore che vi hanno provocato o alle cose brutte che vi sono accadute, se qualcuno vi regala un sorriso..prendetelo e restituitelo!!!

(P.S. vorrei sottolineare -per chi è radicato sulla sua posizione di riccio- che noi a differenza dei ricci se ci avviciniamo possiamo anche non pungerci…se PENSIAMO  e gestiamo i nostri aculei…)

IL RISPETTO PER GLI ALTRI E’ LA SOLA OCCASIONE DI RISPETTARE SE STESSI

Buona domenica e tanta creatività a tutti!!!!

M.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Monica De Mattei Post

2 risposte a “Noi e i ricci…

  1. Cara Monica, ti sono grato e sono felice di trovare un’altra compagna su quella strada tortuosa che porta a vedere panorami insospettati, dove molti, troppi, vedono solo inutile fatica e non la promessa di uno sguardo a 360°!

  2. ciao Alex ti ho mandato una email mentre tu scrivevi… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...