Archivi del giorno: 25 Maggio 2011

Protagoniste della …Creatività 2012

Dopo il grande successo riscontrato dal Concorso Hobbydonna 2010, grazie al quale è stato prodotto il Calendario della creatività Hobbydonna 2011, Hobbydonna.it ed Edizioni Lumina propongono un concorso ancora più completo.
Avete sempre sognato di diventare le piccole grandi protagoniste di un calendario e di un’agenda creativa?
Hobbydonna vi dà questa opportunità e grazie al concorso potrete diventare le vere Protagoniste della …Creatività 2012!
Le vostre creazioni diventeranno le pagine del calendario e l’agenda del 2012 realizzato per voi da Hobbydonna ed Edizioni Lumina, in collaborazione con Abilmente.
Non solo, ma potrete diventare anche protagoniste di una mostra fotografica che si terrà durante la prossima edizione di Abilmente Autunno 2011, dal 20 al 23 ottobre, in Fiera a Vicenza….
Inoltre Vincerai premi messi a disposizione dagli sponsor consistenti in una fornitura di materiale per l’hobbistica creativa.
Scopri come realizzare il tuo sogno scaricando il bando di partecipazione su hobbydonna.it
http://www.hobbydonna.it/download/concorsohobbydonna2011.pdf
M.

1 Commento

Archiviato in Concorsi

Claudio Borghi – Sculture 2008-2011

Claudio Borghi – Sculture 2008-2011

Pavia, Castello Visconteo

28 maggio – 3 luglio 2011

(Albero e Nuvola, 1996)

Sabato 28 maggio alle ore 18 si inaugura presso il Castello Visconteo di Pavia la mostra Claudio Borghi – Sculture 2008-2011, promossa dal Settore Cultura e dai Musei Civici pavesi, con una specifica attenzione per il rapporto di dialogo che si instaura tra la scultura, gli spazi storici del loggiato del Castello trecentesco, il pensiero creativo e quello visivo.

L’esposizione, che accoglie lavori anche di grandi dimensioni, documenta la produzione recente di un artista su cui da tempo la critica ha posto la sua attenzione, indicandolo come uno degli esponenti più significativi della scultura italiana.

Fin dai primi appuntamenti espositivi alla storica Galleria delle Ore, Claudio Borghi documenta il suo lavoro in un accurato catalogo (prima edizioni Mazzotta, poi Spaziotemporaneo, oggi Nomos), che accompagna le mostre organizzate lungo tutto il 2011 in diverse sedi (Lissone e Alessandria nei mesi scorsi, Pavia e in seguito Milano). 

Luigi Cavadini, nel testo in catalogo, così ne descrive il lavoro: “[…] in tutta la scultura di Borghi, si assiste ad un sano confronto tra pieno e vuoto e, se definissimo per ogni scultura un parallelepipedo che la possa contenere, ci accorgeremmo che spesso è più il vuoto che il pieno, dove per pieno intendiamo la parte di spazio occupato dalla materia-scultura (anche se qui questa materia, che è la pelle di un involucro chiuso,  è solo contenitore di un altro vuoto). Al punto che sarebbe più logico parlare di scultura del vuoto. La presenza della scultura nello spazio è leggera, ma è comunque una presenza in cui vuoto e pieno dialogano. Il vuoto scivola sul pieno, ne accarezza le ruvidità, vibra con esso. Il pieno, più statico, lascia fare, ma rimanda sensazioni con quella sua pelle ruvida fatta di rugosità e di anfratti, di superfici rigide e di forme compatte, che comunque dettano legge perché chiudono passaggi (e altri, ampi, lasciano aperti) e impongono percorsi. Certo che se il vuoto (mi riferisco a quello esterno) fosse riempito da folate di vento, allora la “cosa” inventata dall’artista potrebbe anche “cantare”. 

E aggiunge: “Ma non è tutto. Nella valutazione del dato visivo, molto dipende da quali sono gli equilibri tra le parti che compongono una scultura. Il gioco dei “pesi” (e dei “non-pesi”, vale a dire i vuoti) appare qui sempre calibrato: non rilevi mai cadute o tensioni. Le forme-materia e le forze che le legano non rivelano scompensi e non generano timori. Tutto è sospeso anche quando la parte più pesante fa da base […].

 “[…]Tutto questo diviene sollecitazione mentale, luogo di pensiero. Così nel tempo matura una visione che prima prende forma di segno – di segni in divenire, disegni in evoluzione – sfrondando tutto quanto è superfluo, liberando l’immagine mentale che pian piano si va affrancando da condizionamenti e da inutili contesti. Fino a quando il segno si consolida, si fa leggere nella consistenza dell’essere, urge per essere nuovamente materia[…].

Inaugurazione  Sabato 28 maggio 2011 ore 18.00

La mostra proseguirà fino al 3 luglio 2011, ad ingresso gratuito                                                           

Orari: da martedì a venerdì 10 / 17.50

          sabato e domenica 10 / 19  

          lunedì chiuso

Lascia un commento

Archiviato in Inaugurazioni, Mostre e Fiere

Se non puoi essere…

Eliott Erwitt

Se non puoi essere una via maestra, sii un sentiero.
Se non puoi essere il sole, sii una stella.
Sii sempre il meglio di ciò che sei.

                                                                                                                             Martin Luther King

                                                                                                                                                               A.

Lascia un commento

Archiviato in Pillole d'ingegno

Aiuta i medici di Life for Madagascar Onlus a completare il Centro Sanitario VITA E ARMONIA

LIFE FOR MADAGASCAR ONLUS

Organizzazione non lucrativa

di utilità sociale

Via Monte Rosa 15,

20149 Milano

Tel 3482216117

www.lifeformadagascar.org

IL CENTRO SANITARIO “VITA E ARMONIA”

Life for Madagascar sta realizzando un Centro sanitario polifunzionale. Al piano terra sono previsti ambulatori per visitemediche specialistiche (odontoiatria, oculistica, ginecologia, ortopedia) un ambulatorio per esami radiologici e una camera iperbarica per curare le gravi infezioni cutanee provocate dal diabete – patologia diffusa tra gli abitanti di Nosy Be.

Al primo piano saranno realizzati il laboratoriodi analisi mediche e gli alloggi per i medici ed I volontari. La costruzione sarà ultimata entro il 2011.

CHI SIAMO:

Un’Associazione senza fini di lucro fondata nel 2011 da un gruppo di medici italiani con l’obiettivo di sostenere le popolazioni svantaggiate del Madagascar attraverso la realizzazione di progetti socio-sanitari.

L’Associazione ha avviato, in collaborazione con la Croce Rossa locale, la costruzione di un centro sanitario polifunzionale nell’isola di Nosy Be: in questo luogo la maggior parte della popolazione vive in situazioni di estrema povertà e in condizioni igienico-sanitarie precarie, per cui si registra la presenza di malattie che la carenza di strutture socio-sanitarie locali non permette di curare in modo adeguato.

Collaborando con le autorità sanitarie locali, i medici volontari di Life for Madagascar svolgono attività cliniche e formative, rivolte in particolare alle donne: il centro sarà infatti dotato di attrezzature per la prevenzione e la diagnosi precoce del cancro al collo dell’utero e alla mammella, oltre che per la cura delle patologie che in questo luogo sono spesso causa di morte.

NOSY BE:

Nosy Be si trova a pochi chilometri dalla costa settentrionale del Madagascar ed è popolata da circa 65.000 abitanti.

La maggior parte della popolazione vive in capanne di legno o in abitazioni in cui le condizioni igieniche sono precarie: non esiste nessun tipo di canalizzazione per lo scarico dei reflui organici e spesso i pozzi neri si trovano vicino a quelli per l’acqua potabile. L’esposizione a malattie infettive è pertanto molto elevata: la povertà, associata alle condizioni ambientali, favorisce infatti la presenza endemica di malattie come tubercolosi, malaria, parassitosi intestinali e cutanee, malattie polmonari e dell’apparato gastro-enterico.

ATTIVITA’ SPECIALISTICA

Una volta completata la struttura, sarà possibile regolarizzare la presenza di medici e volontari, al fine di poter offrire un’assistenza adeguata e continua per le varie attività ambulatoriali.

Da settembre 2010 sono state effettuate 3 missioni con l’esecuzione di indagini di prevenzione tumorale (pap test) su 250 donne.

In tali missioni è intervenuta un’équipe composta da tre medici, di cui due Patologi, che hanno eseguito il prelievo con interpretazione immediata di tutti i test e l’esecuzione della colposcopia nei casi selezionati.

LA FORMAZIONE

Grazie alla formazione di medici locali, sarà possibile garantire la manutenzione delle attrezzature e la continuità delle prestazioni, attraverso figure capaci di operare all’interno della struttura in modo autonomo.

L’associazione Life for Madagascar e la Croce Rossa Malgascia saranno responsabili del corretto svolgimento dei corsi di formazione, che si focalizzeranno sull’insegnamento e sul perfezionamento delle prestazioni medico-sanitarie, riassunte in protocolli.

L’obiettivo è la creazione di una scuola per infermieri e tecnici di laboratorio, in modo da incentivare le iscrizioni ai corsi di perfezionamento, promuovendo sia la professionalità dei giovani che la professione medico-sanitaria.

Il tuo sostegno per un grande progetto

Aiuta i medici di Life for Madagascar Onlus a completare il Centro Sanitario VITA E ARMONIA:

• Coordinate bancarie per donazioni

IBAN IT 28 R 0558401611000000000181

• oppure puoi destinare la quota del 5xmille nella dichiarazione dei redditi, mettendo nella sezione Non Profit la tua firma e il nostro Codice Fiscale: 97583110156

M.

Lascia un commento

Archiviato in INGEGNO SOCIALE