Vita Brevis, Ars Longa di Paolo Novelli

Vita Brevis, Ars Longa.

Sguardi da un camposanto

Mostra fotografica di Paolo Novelli

2 – 14 maggio 2006

Bologna, Palazzo d’Accursio – Sala d’Ercole

Paolo Novelli, nato a Brescia nel 1976, inizia a fotografare da

autodidatta all’età di vent’anni. Nel corso di diversi viaggi in Italia

e in Europa, realizza i primi scatti per strada in “presa diretta”;

l’intento è quello di ricercare frammenti di vita quotidiana,

capaci di sintetizzare provocatoriamente emozioni, giudizi, e

paradossi riconoscibili da qualsiasi spettatore.

 

Prosegue il suo percorso preferendo, alla “fotografia da strada”,

un approfondimento dei contenuti estetici della fotografia in

bianco e nero; intraprende in quest’ottica uno studio basato

sulle geometrie del contesto urbano.

 

Nel 1999 viene premiato all’XI° Concorso Nazionale Under 25

“Francesco Bertozzi” di Novara, presieduto da Michele Ghigo

presidente della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).

Nello stesso anno è invitato, per un periodo di collaborazione

, a FABRICA, agenzia di giovani creativi della Benetton

diretta da Oliviero Toscani; qui svolge alcuni progetti legati

al tema della preghiera, manifestando peraltro una certa insofferenza

per il lavoro digitale e in studio.

 

Questa esperienza gli permette di rafforzare la convinzione

d’essere tagliato per una fotografia dove trova posto solo la

luce naturale, un obbiettivo ed una pellicola.

 

L’anno successivo espone a FOTOPADOVA 2000; dall’inizio del

2002 sviluppa il progetto “Vita Brevis, Ars Longa” interpretando,

attraverso il ritratto, le sculture funerarie più suggestive

presenti nei principali cimiteri monumentali italiani; il progetto

gli vale nel 2003 la prima mostra personale.

Nel 2005 termina un nuovo e insolito progetto intitolato “Grigio

Notte” basato sui paesaggi notturni della nebbia nel nord-

Italia; attraversando per due anni la pianura padana, tenta di

portare la sua ricerca visiva verso una fotografia ancora più

minimalista.

La relativa mostra, presentata dal noto fotografo e gallerista

milanese Lanfranco Colombo, viene curata da Melania Gazzotti,

collaboratrice del Museo d’Arte Contemporanea MART di Rovereto

(Trento).

M.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Fotografia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...