Archivi categoria: Inaugurazioni

Mostra fotografica di Talitha Puri Negri

Save the date-Satya-18 settembre Sotheby'sLa mostra realizzata in collaborazione con Sothebi’s Italia, devolverà interamente il ricavato all’Associazione per Sewa, a sostegno di un progetto

per la prevenzione del maltrattamento delle donne in Bangladesh, in collaborazione con la ONG Banchete Shekha.

L’ Associazione per SEWA (Milano), organizzazione no profit, aiuta da dieci anni onlus che operano in India e in Bangladesh, finanziando progetti a Sewa Lucknow e a Banchete Shekha; attraverso tre giorni di raccolta fondi, durante i quali, ogni anno, sono proposti in modo esclusivo, i prodotti realizzati dall’associazione.

I tessuti e i modelli creati, sono il risultato dell’attento lavoro di tre donne Italiane, con la collaborazione delle due ONG, per realizzare un prodotto di qualità, cheintrecci la tradizione locale con il gusto Europeo.

I fondi raccolti sono reinvestiti nei progetti promossi dalle ONG; grazie all’intervento di Associazione per Sewa è stata costruita la scuola elementare di Sewa Lucknow, finanziato il Centro per Disabili, il progetto per la prevenzione del maltrattamento delle donne e ricostruite le case di un villaggio disagiato di pescatori in Bangladesh.

Le ventitré foto qui esposte sono state realizzate nel viaggio in India e in Bangladesh; una parte è stata pubblicata insieme agli articoli, sempre scritti da Talitha,su Elle e Elle.it.

Talitha Puri Negri è nata a Milano il 23 settembre 1982

Negli ultimi tre anni e mezzo ha collaborato come volontaria per l’associazione Twins International nel progetto Alice for Children e ha realizzato una mostra di fotografie, del periodo da lei trascorso in

Kenya, sempre da Sotheby’s, il cui ricavato è stato donato alla ONG.

In Italia da quattro anni e mezzo collabora, come volontaria, per la ONG Piccolo Principe che ospita 30 bambini allontanati dalle famiglie; ha realizzato una mostra sul tema a Palazzo Serbelloni, grazie alle

foto realizzate dei bambini della comunità, dal fotografo Giovanni Gastel.

Lascia un commento

Archiviato in Fotografia, Inaugurazioni, Inviti

ANTEPRIMA CONTEMPORANEA -opening 16 settembre 2013

quaranta_fatti_non_foste_a_viver_com_bruti

Nuovi artisti di talento ai quali dare visibilità, nuove opere  all’insegna di un’offerta artistica molteplice e diversificata, che RossoCinabro dopo quattro anni di attività e più di 100 mostre,  offre ai suoi estimatori, analizzando di volta in volta i diversi territori del contemporaneo, talvolta distanti tra loro, conducendoli nei suoi percorsi attraverso le opere presentate secondo chiavi di lettura diverse e spesso inedite.

L’esposizione quindi come strumento insostituibile di conoscenza e formazione che abbraccia molti aspetti dell’espressione artistica dalla pittura, alla scultura, alla fotografia.

Il progetto di In Contemporanea si basa proprio su questa varietà di stimoli, con lo scopo di avvicinare il pubblico agli artisti,  in maniera consapevole e indirettamente al mondo dell’arte e delle gallerie.

Le nuove opere presentate sono di:  Anna Argento, Arkirka, Ornella Balbo, Baran, Luciano Barbati, Francesco Bonizzoni, Elena Burdenyuk, Daniela Carletti, Andrea Cimatti, Mirta De Simoni Lasta,  Gaetano Del Borrello, Elys, Valentina Lingria, Donatella Masciarri, Alberto Milan, Iardino Ombretta, Maria Rita Onofri, Luca Pascucci, Luca Piccinini,  Marco Quaranta, Daniela Rebecchi,  Redamar, Maria Rita Ridolfi, Chiara Sorrenti, Filippo Staniscia, Paolo Treni, Vincenzo Vavuso

A cura di Cristina Madini

 

RossoCinabro

Via Raffaele Cadorna 28

00187 Roma

tel. 06 60658125

web: rossocinabro.com

mail: rossocinabro@gmail.com

 

visitabile da lunedì a venerdì 11-19 :30

opening lunedì 16 settembre ore 18:00

Lascia un commento

Archiviato in Gallerie, Inaugurazioni, Inviti, Mostre e Fiere

GIUSEPPE ABATE

ABATEGIUSEPPE ABATE
Inaugurazione giovedì 13 giugno, ore 18.00

Via Beltrami, 18 – Cremon
13 giugno – 23 settembre*
*chiusura estiva dal 1° al 31 agosto
martedì – sabato 10.30 – 13.30 e 16.00 – 20.30
domenica 16.00 – 20.30
lunedì chiuso

INTERNO18 presenta la mostra personale di Giuseppe Abate.
Dal 13 giugno al 23 settembre saranno esposte circa 20 tele di piccolo, medio e grande formato
ed una selezione di disegni appartenenti alla produzione più recente dell’autore.
“I soggetti prediletti da Giuseppe Abate spiccano da interni realizzati in modo studiatamente
sommario e indifferente, quasi pop, e incorporano le tracce di un’attrazione per il morboso e
l’anormale che è usuale in tanta arte delle nuove generazioni. La rassegnata consuetudine
dell’esistenza borghese viene, infatti, sconvolta da elementi inediti e fortemente inquietanti, che
rilasciano l’ipotesi di una organizzazione totalmente paradossale, finanche schizoide, del quadro. Si
creano così delle composizioni in cui, nelle com-possibilità di azioni ed elementi legati tra loro in
modo irrazionale, emergono i segni di un linguaggio figurativo completamente nuovo”.

(Paolo Aita)
L’autore concepisce spazi e figure con un atteggiamento stilistico volutamente infantile e una
tensione alla metafora, al gioco e all’onirico, riflesso di una ricerca sull’essere e sulla norma.
Le opere di Abate ricreano l’atmosfera propria di un incubo o di un’allucinazione che prende vita
in ambienti apparentemente familiari, oscillando fra inconscio e consapevolezza, in un clima dalla
freddezza impersonale, ma che sembra racchiudere sempre un presagio.
Giuseppe Abate è nato a Bari nel 1987, ha compiuto gli studi artistici e nel 2011 ha conseguito il
diploma in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia, città dove vive ed opera. Nel 2013 vince il
Premio Nazionale “Toni Ferro” e nel 2012 il Premio “LA PRIMA PERSONALE”, in collaborazione con
Accademie di Belle Arti di Bari, Foggia e Lecce.

http://www.galleriainterno18.it

Lascia un commento

Archiviato in Inaugurazioni, Mostre e Fiere

Yvonneartecontemporanea espone 5 opere di Arianna Piazza

1

2

Yvonneartecontemporanea espone 5 opere di Arianna Piazza
a Milano alla Terrazza Aperol dal 11 giugno al 2 luglio 2013.*

Vernissage martedì 11 giugno alle ore 19.00.

Terrazza Aperol è una location esclusiva, un luogo di tendenza, una vetrina per un pubblico vivace, dinamico, eclettico e internazionale che vive il centro di Milano.

*In collaborazione con Affordable Art Fair.

5

Lascia un commento

Archiviato in Inaugurazioni, Pittura

Jan Muche, Kompressor

148Lo Studio d’Arte Cannaviello è lieto di presentare la mostra di Jan Muche, Kompressor. Nelle sale della Galleria saranno esposte tele di vario formato dell’artista allievo di Hoedicke. Con il suo lavoro Muche eredita magistralmente il percorso di ricerca della pittura tedesca e in particolare di quella berlinese.

I quadri di Jan Muche sono immense “scatole temporali compresse” che sintetizzano idealmente l’atemporalità degli oggetti e delle cose. Attraverso rappresentazioni di planimetrie industriali, apparati tecnologici, costruzioni d’acciaio, la sua pittura mette insieme innumerevoli sfumature di moduli contrastanti di colore. Le sue composizioni non sono soltanto il risultato di una costruzione ma nascono direttamente dal colore e dalle sue giustapposizioni. In questo modo dai suoi dipinti emerge il suo prevalente interesse per il “geometrismo” che attivamente prende parte alla “composizione”. Con personale metodologia Jan Muche opera attraverso un repertorio di motivi privi di figure, che dimenticano lo spirito dei tempi, il naturalismo, la compulsione a dipingere e la narrazione, per giungere ad un impressionante atteggiamento costruttivista, verso una pittura e una realtà che appaiono raffigurazioni senza contenuto.
Jan Muche è nato a Herford (Germania) nel 1975. Vive e lavora a Berlino.

STUDIO D’ARTE CANNAVIELLO
Via Stoppani, 15 20129 Milano
t. +39.02.87213215
t. +39.02.87213216
www.cannaviello.net
info@cannaviello.net

2 commenti

Archiviato in Inaugurazioni, Pittura

GIORGIO GRIFFA dal 1969…

giorgio-griffa-1976[1]

Giorgio Griffa è uno dei principali esponenti della tendenza, nata sul finire degli anni Sessanta in Italia, chiamata Pittura Analitica o Pittura Pittura. Il suo lavoro si inserisce in quella corrente che fu un ritorno alla pittura aniconica, ma il suo sguardo e’ rivolto anche alla pittura minimalista di matrice americana. La sua è una pittura fatta di segni e di colore, è pensata e meditata, è disposta con gesti raffinati, e colloca essenziali disegni sulla tela. Sono tele senza telaio, sulle quali il colore diventa il tramite di un’azione, e la traccia l’effetto di un pensiero. I segni, le linee, le tracce, le impronte, si dispongono secondo un andamento razionale. Le tele, prive di telaio, vengono appese direttamente alle pareti. Questo allontanamento dagli elementi classici della pittura suggerisce un’idea di transito, di scorrimento, di movimento, che attraversando la pittura e proseguendo nello spazio che la circonda da ad essa la qualità del finito, del non finito e dell’infinito.

Dove:

SPAZIOBORGOGNO – Ripa di Porta Ticinese 113, Milano

Opening lunedì 21.01.2013 h. 18.00

C.

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, Gallerie, Inaugurazioni

CONTAMINAZIONE. MARIA MULAS

CONTAMINAZIONE+

 

Da oggi a Milano presso la Exfabbricadellebambole, dodici opere di grande formato offrono lo spunto per comprendere la ricerca di un’artista che osserva il piccolo, il dettaglio, il particolare ovvio e banale – in apparenza – e lo riporta alla luce ricordando quanto l’intero, che sia luogo o architettura, si alimenti e viva di elementi non stravaganti, non eccessivi, non unici. Il percorso espositivo si conclude presentando al pubblico una serie di ritratti doppi, da quello di Joseph Beuys  e di Bruce Nauman a quello di Claes Oldenburg e di sua moglie Coosje Van Bruggen.

Dove :

Exfabbricadellebambole

Via Dionigi Bussola 6

Milano

c.

Lascia un commento

Archiviato in Fotografia, Gallerie, Inaugurazioni, INGEGNO SOCIALE

CLUB 2.0 SOCIAL AND MUSIC CENTER

social2

CLUB 2.0 è uno nuovissimo spazio che nasce  all’interno dell’ex Ansaldo di Milano, con lo scopo di connettere  persone attraverso  la passione per la musica e l’ascolto. Sarà infatti la musica il filo conduttore di tutte le iniziative che verranno proposte a partire da sabato 19 gennaio, giorno di inaugurazione dello shop.

Sarà possibile consultare gratuitamente un archivio composto da 15’000 vinili e 2500 cd e  acquistarli a prezzi bassissimi. Intellighenzia Eletronica Milano organizzerà inoltre laboratori e workshop con gli artisti che parteciperanno alle serate e con i principali organizzatori di eventi della nostra città.

Non solo musica, c’è posto anche per la enogastronomia, arte e fotografia: in collaborazione con Barley Arts,  ogni settimana, verranno organizzati aperitivi e buffet “d’ascolto” con prodotti a chilometro zero, esposizioni fotografiche, giochi da tavolo e molto ancora. Ce né per tutti.

Consigliamo di tenere d’occhio i giovanissimi ragazzi di Intellighenzia Elettronica, ideatori  di tutto il progetto.

Orario apertura:

lun-ven dalle 14.00 alle 20.00

sab-dom dalle 10.30 alle 20.00

Dove:

Officine Creative Ansaldo

Via Bergognone 34

C.

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, Inaugurazioni, Laboratori, Mostre e Fiere, Musica

JAVIER GARCERA’

10 gennaio – 23 febbraio 2013
La Galleria Opere Scelte vi invita all’inaugura la mostra personale di Javier Garcerà, artista fra i più affermati dell’arte spagnola contemporanea, giovedì 10 gennaio 2013 alle ore 18.00 a Torino in via Matteo Pescatore 11/D.
jg

JAVIER GARCERA’
10 gennaio – 23 febbraio 2013
La Galleria Opere Scelte vi invita all’inaugura la mostra personale di Javier Garcerà, artista fra i più affermati dell’arte spagnola contemporanea, giovedì 10 gennaio 2013 alle ore 18.00 a Torino in via Matteo Pescatore 11/D.

Senza titolo, 1999, tecnica mista su tela e tavola, 42,5×120 cm
________________________________________
L’esposizione presenta opere di differente formato che spaziano dai paesaggi manipolati (fotografia emulsionata su tela), legati al periodo romano, alle grandi tele quadrate della fase successiva (dopo il 2000).
Le tele esposte mostrano la visione dell’artista inerente alla relazione natura/spazio urbano e il problema della rappresentazione della natura all’interno dello stesso.
Nelle opere del primo periodo lo spazio urbano è rappresentato da frammenti dello studio dell’artista che vengono evocati come apparizioni, all’interno delle quali si trasfigura il paesaggio naturale per mezzo della fotografia che viene modificata con differenti tecniche, creando così paesaggi evanescenti ed evocativi.
Lo spazio urbano prende poi il sopravvento all’interno delle grandi tele di formato quadrato in cui capannoni industriali, spazi in disuso o abbandonati, simboleggiano il fallimento della rivoluzione industriale e dell’era della macchina. L’elemento naturale è qui un mondo distante, casuale, inserito all’interno del relitto urbano.
Le opere mostrano l’utilizzo della tecnica fotografica tradizionale su cui poi Garcerà interviene pittoricamente con colori acrilici, matite, cera ed olio, che si muovono dal bianco al nero. Alcune zone delle tele emulsionate vengono rafforzate inserendo una manualità importante che completa la colorazione delle stesse tele.
Le opere esposte in questa mostra sono state tutte realizzate in Italia a cui l’artista è fortemente legato e dove ha vissuto, prima a Roma e poi a Milano.
La mostra resterà aperta dal 10 gennaio 2013 fino al 23 febbraio 2013.

Galleria Opere Scelte / via Matteo Pescatore 11D, 10124 Torino / T. 011 5823026 – M. 3493509087 / http://www.operescelte.com / info@operescelte.com / martedì-sabato 15.30-20

Lascia un commento

Archiviato in Inaugurazioni, Mostre e Fiere

LOST IN CHAOS

chaos
Milano- L’Associazione ArtGallery, in collaborazione con l’Institut français Milano, dal 22 gennaio apre le porte a una collettiva di impronta internazionale. In mostra undici artisti provenienti da Italia, Francia, Belgio e Spagna,uniti per offrire per un punto di vista, quello artistico, che si sviluppa su forme e contenuti diversi. Dal video all’installazione caotica, dalla pittura alla fotografia fino alla scultura. Protagonisti della colletttiva saranno gli italiani Giacomo Favilla, Pietro Baroni, Piergiorgio Del Ben, Marilù S. Manzini, Giorgio Orbi, Lorella Paleni, i francesi Julien Spianti, Olivier Larivière, il belga Xavier Delory, e gli spagnoli Ana Cabello e Albert Pinya. Gli artisti interagiscono con lo spazio di Palazzo delle Stelline condividendo stili, concetti, storie e vissuti diversi. Loro sono undici,provenienti da diverse nazionalità, ma tutti accomunati da chiari e comuni denominatori: l’idea del caos postmoderno, dell’accumulo di immagini e oggetti, la perdita dell’identità attraverso la non definizione di un volto, la paura per il futuro e l’invecchiamento.
L’esposizione inaugurerà martedì 22 gennaio alle ore 18.00 e resterà aperta fino alll’8 Febbraio 2013. Un’ occasione da non perdere.
Dove:
Palazzo delle Stelline
Corso Magenta 61, Milano
C.
http://www.stelline.it

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, eventi, Fotografia, Gallerie, Inaugurazioni, Mixed Media, Mostre e Fiere, Pittura, Scultura