Archivi tag: carta

Annalù

 

Questa splendida opera l’ho fotografata alla AAM 2012

Nelle opere di Annalù è sempre presente un senso di metamorfosi, di passaggio, di evoluzione, una sorta di viaggio fra stati diversi, fra realtà differenti, uno spirito di ricerca che condivide alcuni aspetti tipici della scienza alchemica. Annalù cerca di fissare nelle sue opere l’attimo in cui la metamorfosi si compie, di comprendere i meccanismi e le forze che sono alla base del processo insito nel passaggio fra uno stato ed un altro, sia che si tratti di uno stato meramente fisico, che di uno stato psicologico o spirituale. Annalù, nella sua personale ricerca,  intende la metamorfosi, in senso lato, come il passaggio fondamentale per progredire verso una nuova realtà, verso una nuova coscienza, verso una nuova dimensione fisica e cognitiva. L’artista si affida all’elemento metaforico della farfalla (farfalla che è divenuta nella sua recente produzione una sorta di cifra distintiva) che incarna il ruolo simbolico del concetto di  metamorfosi, L’artista, attraverso il sapiente uso di materiali differenti quali legno, cemento, resine, nero di bitume, metalli, cerca di ribadire quasi a livello tattile questo concetto. I vari elementi si uniscono, si fondono, come all’interno di un calderone di un mago o di un alchimista, per creare nuove realtà, nuovi stati fisici o per liberare i corpi che imprigionano.

Il lavoro di Annalù si pone in quell’istante di transizione fra pittura e scultura, in un terreno ibrido che però concede all’artista di sperimentare differenti possibilità espressive. (Igor Zanti)

http://www.annaluboeretto.com/annalu

Altre opere di Annalù le poete trovare nel suo sito  http://www.annaluboeretto.com/

 

 

1 Commento

Archiviato in Ci piacciono!, Pittura, Scultura

Comieco e l’Arte del Riciclo

Dal riciclo e il riuso può nascere il design?Ci sono corsi di formazioni per “designer del riciclo”?Annosa questione…alla quale abbiam trovato risposta nel sito di COMIECO!

 Comieco - Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica

Innanzitutto cerchiamo di capire chi è Comieco e che cosa fa:

“Comieco, nasce nel 1985 come libera associazione di imprese del settore cartario interessate alla salvaguardia ambientale. Dal 1997 si è costituito in Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica e raggruppa circa 3.500 aziende della filiera cartaria. Ai sensi dell’art. 40 DLGS 22/97 il Consorzio gestisce l’accordo ANCI-CONAI relativamente alla raccolta differenziata degli imballaggi cellulosici e carta.
 
Il ruolo di COMIECO: garantire che materiali preziosi come carta, cartone e cartoncino una volta utilizzati e avviati a raccolta differenziata vengano riciclati e tornino a vivere diventando nuove scatole e scatoloni e altri prodotti cellulosici; già oggi gli imballaggi sono prodotti utilizzando circa l’80% di macero proveniente dal riciclo.

Il ciclo del riciclo inizia con i Consumatori e le Imprese che separano la carta dai rifiuti, poi mentre il Comune o il Gestore del servizio s’impegna a gestire la raccolta direttamente o tramite il gestore, Comieco – grazie alla rete di Piattaforme di selezione, Cartiere e Cartotecniche – garantisce che carta e cartone raccolti vengano avviati a riciclo.”

Ma Comieco non si limita a questo, perchè organizza corsi di formazione professionale per chi vuole intrapprendere una carriera in questo ramo. Ma la parte più interessante che m’ha lasciatata sbalordita è la sezione Arte, non immaginavo certo che un così grande numero di artisti trattassero la carta e il cartone riciclato per produrre oggetti davvero belli.

Eccone alcuni esempi:

ARIENTI STEFANO

CREPAX CATERINA

BONUGLIA ELENA

CASTAGNOLI GIANNI

Questi sono solo alcuni esempi, ma sicuramente nei prossimi post vi presenteremo alcuni di questi dotatissimi artisti!

FONTE: www.comieco.org

S.

Lascia un commento

Archiviato in Recycle & be happy

GIOIELLI DI CARTA E SCARTI

LEGATORIA E RESTAURO – PERCORSI DEL LIBRO  

GIOIELLI DI CARTA E SCARTI

con Angela Simone

Milano, 5/6 marzo 2011

Sicuramente tutti hanno in casa qualche quotidiano sfogliato,
letto e ora in attesa di essere gettato; nel migliore dei casi riciclato.
Riciclo, parola magica per tutti i creativi. Si può dare nuovo significato ad una pagina di giornale

trasformandola in un pezzo unico da indossare o da regalare a qualcun’altro. Ritagliando parole, lettere,

frammenti, li trasformeremo facendoli rivivere in accessori quotidiani: ciondoli, spille, orecchini, anelli,

collane….

Un gioco e una sfida alla creatività.

Il seminario, della durata di due giorni, è aperto a tutti.

Nella prima parte sceglieremo ritagli e parole che ci attirano, con cui poi rivestire forme piatte di cartone

(tonde, rettangolari, quadrate o ovali) trasformandole in ciondoli per realizzare una collana.

Con la stessa tecnica, nel secondo giorno progetteremo e realizzeremo un anello,

una spilla e un paio di orecchini.

Infine, ognuno disegnerà una propria collana personalizzata, per diventare consapevoli

delle nostre infinite possibilità creative.

Per rivestire il cartone adotteremo la tecnica del ‘cartonnage’, ma potremo utilizzare anche

il ‘quilling’ (tecnica che consiste nell’arrotolare striscioline di carta) che ci permetterà di ottenere perle

grandi o piccole, lunghe o corte, panciute o strette da unire alle forme piatte di cartone rivestito.

Questo non è un workshop solo per donne…

Ci piacerebbe ricordare a tutti che creare gioielli non è un’occupazione solo femminile,

e che il potenziale creativo degli uomini esiste, pronto per essere esplorato e goduto.

UBI CA ZI ONE

 

Il seminario si svolgerà presso la sede dell’Associazione Professione Libro

Via Angelo Del Bon, 1 20158

MILANO

ORA RI O

Sabato e domenica 10/13 e 14,30/17,30

I SCRI ZI ONI E P A GA MENTO

Per partecipare è indispensabile aver formalizzato l’iscrizione entro i termini previsti.

La quota di adesione è di 156 EUR, compreso il materiale di consumo e l’uso di tutti gli attrezzi necessari

che verranno forniti dall’organizzazione.

È richiesta l’iscrizione all’Associazione (25 EUR).

Il corso è a numero chiuso: per le iscrizioni dell’ultimo momento non è garantita la disponibilità di posti.

L’ordine di iscrizione definitivo sarà determinato dall’ordine di pagamento.

Termine ultimo per l’iscrizione e il pagamento dell’intera quota: 15 feb braio 2011.

DI SDETTA PER FA VORE LEGGERE A TTENTAMENTE

L’iscrizione deve essere annullata per iscritto.

In caso di disdetta tre o più settimane prima dell’inizio del corso, la quota sarà restituita trattenendo il 15% come

tassa di annullamento.

In caso di disdetta meno di tre settimane prima dell’inizio del corso ma entro i termini di chiusura delle iscrizioni,

la quota sarà restituita trattenendo il 50% come tassa di annullamento.

In caso di disdetta oltre i termini di chiusura delle iscrizioni, la quota non sarà restituita. Nessun risarcimento è

previsto agli allievi che si siano iscritti ma, senza ulteriore comunicazione, non partecipino al seminario.

P er informazioni e iscrizioni
Associazione Professione Libro www.
professionelibro.it – tel. 02 3760058

 

Preso da: http://www.angelasimone.it/immagini/3_Leaflet_GDC0311.pdf

 

Via Angelo Del Bon, 1 ‐ 20158 MILANO ‐ I ‐ Tel/fax: (+39) 02 3760 058

Lascia un commento

Archiviato in Corsi Creativi, Gioielli, Recycle & be happy