Archivi tag: galleria

ANTEPRIMA CONTEMPORANEA -opening 16 settembre 2013

quaranta_fatti_non_foste_a_viver_com_bruti

Nuovi artisti di talento ai quali dare visibilità, nuove opere  all’insegna di un’offerta artistica molteplice e diversificata, che RossoCinabro dopo quattro anni di attività e più di 100 mostre,  offre ai suoi estimatori, analizzando di volta in volta i diversi territori del contemporaneo, talvolta distanti tra loro, conducendoli nei suoi percorsi attraverso le opere presentate secondo chiavi di lettura diverse e spesso inedite.

L’esposizione quindi come strumento insostituibile di conoscenza e formazione che abbraccia molti aspetti dell’espressione artistica dalla pittura, alla scultura, alla fotografia.

Il progetto di In Contemporanea si basa proprio su questa varietà di stimoli, con lo scopo di avvicinare il pubblico agli artisti,  in maniera consapevole e indirettamente al mondo dell’arte e delle gallerie.

Le nuove opere presentate sono di:  Anna Argento, Arkirka, Ornella Balbo, Baran, Luciano Barbati, Francesco Bonizzoni, Elena Burdenyuk, Daniela Carletti, Andrea Cimatti, Mirta De Simoni Lasta,  Gaetano Del Borrello, Elys, Valentina Lingria, Donatella Masciarri, Alberto Milan, Iardino Ombretta, Maria Rita Onofri, Luca Pascucci, Luca Piccinini,  Marco Quaranta, Daniela Rebecchi,  Redamar, Maria Rita Ridolfi, Chiara Sorrenti, Filippo Staniscia, Paolo Treni, Vincenzo Vavuso

A cura di Cristina Madini

 

RossoCinabro

Via Raffaele Cadorna 28

00187 Roma

tel. 06 60658125

web: rossocinabro.com

mail: rossocinabro@gmail.com

 

visitabile da lunedì a venerdì 11-19 :30

opening lunedì 16 settembre ore 18:00

Lascia un commento

Archiviato in Gallerie, Inaugurazioni, Inviti, Mostre e Fiere

Urs Lüthi – Body Art

Urs_Luthi_The_sun_shines_also_in_America_1977_2x_cm30x60_fotografia_a_colori_su_cartala galleria Opere Scelte ha inaugurato ieri
la mostra personale dell’artista europeo fra i più rappresentativi dell’arte
Concettuale e della Body Art:
Urs Lüthi.

In mostra la prima sala è dedicata a opere fotografiche, mentre la seconda
accoglie opere pittoriche e grafiche, meno conosciute, dove Lüthi risulta più
sentimentale, nostalgico e visionario. La narrazione è rivolta a un mondo
ideale.

Vi aspettiamo!

Galleria OPERE SCELTE via Matteo Pescatore 11/d – 10124 Torino T. +39 011 5823026 M. +39 349 3509087 info@operescelte.com http://www.operescelte.com

Orari di apertura: da martedì a sabato, 15.30 – 20

Lascia un commento

Archiviato in Gallerie

Jan Muche, Kompressor

148Lo Studio d’Arte Cannaviello è lieto di presentare la mostra di Jan Muche, Kompressor. Nelle sale della Galleria saranno esposte tele di vario formato dell’artista allievo di Hoedicke. Con il suo lavoro Muche eredita magistralmente il percorso di ricerca della pittura tedesca e in particolare di quella berlinese.

I quadri di Jan Muche sono immense “scatole temporali compresse” che sintetizzano idealmente l’atemporalità degli oggetti e delle cose. Attraverso rappresentazioni di planimetrie industriali, apparati tecnologici, costruzioni d’acciaio, la sua pittura mette insieme innumerevoli sfumature di moduli contrastanti di colore. Le sue composizioni non sono soltanto il risultato di una costruzione ma nascono direttamente dal colore e dalle sue giustapposizioni. In questo modo dai suoi dipinti emerge il suo prevalente interesse per il “geometrismo” che attivamente prende parte alla “composizione”. Con personale metodologia Jan Muche opera attraverso un repertorio di motivi privi di figure, che dimenticano lo spirito dei tempi, il naturalismo, la compulsione a dipingere e la narrazione, per giungere ad un impressionante atteggiamento costruttivista, verso una pittura e una realtà che appaiono raffigurazioni senza contenuto.
Jan Muche è nato a Herford (Germania) nel 1975. Vive e lavora a Berlino.

STUDIO D’ARTE CANNAVIELLO
Via Stoppani, 15 20129 Milano
t. +39.02.87213215
t. +39.02.87213216
www.cannaviello.net
info@cannaviello.net

2 commenti

Archiviato in Inaugurazioni, Pittura

“Spettri”, presenze di luce che fendono l’ombra

Venerdi 30 ore 18 presso la Galleria L’Arte Club, Via Caronda, 58 Catania

Inaugurazione della mostra “Spettri”, presenze di luce che fendono l’ombra

a cura di Agata Bulla

“Spettri vuole rivelare,
Nuove luci percorrono la via;
Spettri vuole gridare
Verità celate;
Spettri vuole essere un omaggio segreto,
Luci che fendono l’ombra.”

Artisti:

Diego Alberto           Simone Bonomo
Sarah Manganaro     Domenico Scalisi
Riccardo Scavo         Marina Valenti

La mostra sarà interattiva, saranno presenti gli artisti a cui poter rivolgere domande sulle loro opere e l’ installazione “Bianco” di Anna Maria Baglieri.

La mostra sarà aperta gratuitamente al pubblico fino al 9 dicembre, la galleria rimarrà aperta dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 20.00

Info: 3341449025, larteclub@tiscali.it

Lascia un commento

Archiviato in Inaugurazioni, Mostre e Fiere

Max Gasparini

 

Massimiliano Gasparini è nato a Rovato nel 1970. Da una pittura classica e realistica di oggetti, paeseggi e ritratti, realizzati con tecnica minuziosa, l’autore è arrivato a liberare il gesto “quasi” per caso. E’ stata una folgorazione. I quadri hanno cominciato a prendere forma senza volontà nè studio, eliminando l’iter d’ideazione, progettazione, bozzetto… L’opera nasce da sè, prende forma solo parzialmente controllabile.L’uso di materiali poveri, quali cartoni da imballaggio  usati,  sacco, tela non preparata, forniscono al pittore il campo di battaglia sul quale i colori avranno reazioni diverse. Una pittura d’impeto, lasciata al caso, così che i materiali possano dialogare ogni volta con vibrazioni nuove: atto puro di fronte alla casualità degli incontri. Il gesto, la chimica e la fisica decidono la forma. La tecnica è nella mente.Ritratti reali o immaginari di donne che non hanno sguardi di cartone.

Sito web

www.maxgasparini.com

Lascia un commento

Archiviato in Pittura

AcquestArte, galleria di arte contemporanea internazionale

 AcquestArte, nel borgo di Ascona, ospita una ricca collezione di arte contemporanea internazionale, comprendente dipinti, stampe, fotografie e sculture. Gran parte delle opere ha una tendenza figurativa, ma anche l’amante dell’arte astratta potrà trovarvi opere di suo gradimento.  

Ci sono svariati motivi per avvicinarsi, amare ed investire nell’arte. Innanzitutto aggiunge colore alla vita, dona personalità ad ogni ambiente ed agisce positivamente sul nostro umore e quello delle persone che ci circondano. Non da ultimo, l’arte ha la piacevole caratteristica accessoria di mantenere ed accrescere il suo valore nel corso degli anni.

Venite a trovarci: da AcquestArte potete trovare, ad esempio, un dipinto per il vostro salotto, una grafica colorata per lo studio, una scultura per il giardino o l’ingresso, una fotografia per la camera da letto, un quadretto grazioso per la stanza dei bambini. In qualità di privati o di aziende è infatti possibile scegliere tra numerose opere di artisti provenienti da tutto il paese e dall’estero. Abbiamo selezionato per voi, con cura e passione, una collezione unica nel suo genere, prestando particolare attenzione alla scelta dell’artista (buona parte degli artisti esposti sono infatti considerati “talenti emergenti”), alla qualità, alle tecniche utilizzate e all’autenticità delle opere.

AcquestArte è situata in una casa tipica ticinese, restaurata con gusto e nel rispetto dell’edificio originale e dell’ambiente circostante. Se vi piacciono i vecchi edifici, allora rimarrete certamente colpiti dall’incantevole metamorfosi dello stabile. Nel nostro reportage fotografico troverte fotografie relative ai lavori di ristrutturazione dell’edificio durati 2 anni.

AcquestArte é emozionante, innovativa e stravagante, ma soprattutto accessibile. Oltre ad offrire una raccolta completa e continuamente rinnovata di arte contemporanea internazionale a prezzi competitivi, AcquestArte propone anche flessibili modalità di noleggio delle opere: una novità sul mercato ticinese.

Fonte http://www.acquestarte.it/item.html&objID=13884

M.

Lascia un commento

Archiviato in Gallerie

Federica Galli – la poesia dell’incisione

Ho incontrato le opere di Federica Galli quasi per caso e son rimasta impigliata tra i rami sottili dei suoi alberi…

 

Federica Galli, esponente di spicco dell’arte incisoria italiana, nasce a Soresina – un paese alle porte di Cremona – nel 1932. Nell’immediato dopoguerra, 1946, convince i genitori a iscriversi al liceo artistico a Milano e nel 1950 all’Accademia delle belle Arti di Brera dove si diploma in pittura quattro anni dopo. Inizia a incidere nel 1954 – “Il paese dell’Alberta” – cimentandosi nell’acquaforte che non abbandonerà più.
Sposatasi nel 1966 con il giornalista Giovanni Raimondi del «Corriere della Sera», inizia una fitta serie di viaggi culturali che la portano nelle maggiori capitali europee e in paesi dalla tradizione incisoria meno radicata. Questo è anche l’anno in cui si convince che il mezzo tecnico con cui si esprime meglio è l’incisione, a cui si dedicherà in maniera assoluta.

Tra i suoi estimatori anche  Giovanni Testori che conobbe Federica Galli, negli anni ’70, l’artista cremonese aveva già un passato disseminato di successi di critica e fortuna commerciale. Le sue acqueforti godevano di un vasto pubblico di estimatori che non poteva non sostenere un’artista capace d’aver riportato in auge il genere del vedutismo, dopo anni d’oblio.

Vedute delle sue città predilette: Milano e Venezia, ma anche luoghi meno noti e riconoscibili della “sua” campagna lombarda. Gli alberi, da sempre presenti in maniera predominante nella sua opera, diventano protagonisti assoluti, a partire dalla seconda metà degli anni ’80, quando intraprende un viaggio lungo tutto il territorio italiano a caccia di Alberi Monumentali, quasi sempre colossi centenari, di cui ci illustra un panorama non sempre noto, di veri e propri giganti spettacolari. Esempi di forme ed intrecci affascinanti e, come per le vedute, sempre privi di figure umane, ma non per questo di linfa vitale.

FONTE: http://95.110.196.105/

S.

Lascia un commento

Archiviato in Grafica