Archivi tag: Il frutto dell’ingegno

workshop di stampa organizzato da alittlemarket.com

Come già sapete, venerdì scorso, il 15 Febbraio, si è svolto il primo appuntamento 444ALM.

Il workshop di stampa organizzato da alittlemarket.com, tenuto da Lucciole in collaborazione con Cosebelle Magazine e Fiori e fornelli, è stato un successo per partecipazione ed entusiasmo. Piccoli capolavori sono nati pazientemente tra una scalpellata nel linoleum, un sorriso e una chiacchierata.

A raccontarci il resoconto dell’appuntamento milanese, la protagonista assoluta di quel bellissimo fine pomeriggio: Chiara Albanesi (Lucciole)

Tre cuori, uno yeti con la sciarpa, un gufo, un cammeo in memoria di un bonsai, un uccellino, un albero, un paio di labbra optical, una barca e il suo mare, una nuvola, due ^ ^ molto speciali. Ecco quello che abbiamo disegnato, inciso e stampato venerdì (e pestilenza mi colga se ho dimenticato qualcuno). L’albero che avevo inciso ha trovato decisamente dell’ottima compagnia.

incisione su linoleum - sgorbia.

Inchiostro rosso, luci soffuse, colori pastello e il divertimento di quando impari qualcosa di nuovo, conoscendo persone interessanti. Al primo appuntamento di 444alm a Milano con Fiori e Fornelli e Cosebelle Magazine è andata più o meno così. Io credo di aver ripetuto le parole “speculare” (l’attributo, giammai il verbo!) e “sgorbie” (il sostantivo, non l’attributo) una quantità noiosissima di volte, ma pare non ve ne siate accorte. Uso il femminile perché, come immaginerete, in tutto quel rosa eravamo un vero gineceo DIY.

Qualcuna è arrivata preparata, altre all’oscuro, qualcun’altra in anticipo per disegnare di più (e qualcuno, a casa con la febbre, era con noi col pensiero). Chi si è buttato subito sulla matrice, chi era indeciso sul soggetto, e poi io lo so bene: una volta che passi il rullo sull’inchiostro e scopri il risultato, non smetteresti mai di stampare.

444alm Milano

Il supporto di Justine, Chiara (alm crew) ed Alessia (Cosebelle) mi ha permesso di dedicarmi per tre ore a tutte, senza dovermi preoccupare di nulla, report fotografico che compare qui compreso.

Vedere persone che non si conoscevano o quasi, fino a pochi minuti prima, chiacchierare, scambiarsi consigli e impressioni, provare e sorridere attorno a me, con l’ansia da prestazione di spiegarvi tutto e tutto giusto, è stata una soddisfazione fantastica. A little market era con noi in spirito-fatto-a-mano, nelle richieste di consigli, nelle domande per rompere il ghiaccio “Ma tu invece cosa fai?”.

L’entusiamo è la migliore ispirazione e la possibilità di partecipare a questi momenti è davvero un regalo. E adesso aspetto curiosissima le prossime date e le prossime città!

Chiara – Lucciole

Cuori stampati a mano

Ed ecco il mio risultato!!!

444alm albero stampato a mano

 

Grazie mille Chiara, sei stata davvero eccezionale!

E Grazie a http://www.alittlemarket.it/

 

Lascia un commento

Archiviato in workshop

…con un sospiro…

cartierbressonA

Henri Cartier-Bresson

Lo racconterò con un sospiro
da qualche parte tra anni e anni:
due strade divergevano in un bosco, e io –
io presi la meno percorsa,
e quello ha fatto tutta la differenza.

                                            Robert Lee Frost

                                                                           A.

Lascia un commento

Archiviato in Pillole d'ingegno

…il mondo…

532727_431354450208028_1061682193_n

Il mondo è un libro, e chi non viaggia ne legge una pagina soltanto.
                                                      

                                                                                                              Sant’Agostino

                                                                                                                        A.

Lascia un commento

Archiviato in Pillole d'ingegno

GIORGIO GRIFFA dal 1969…

giorgio-griffa-1976[1]

Giorgio Griffa è uno dei principali esponenti della tendenza, nata sul finire degli anni Sessanta in Italia, chiamata Pittura Analitica o Pittura Pittura. Il suo lavoro si inserisce in quella corrente che fu un ritorno alla pittura aniconica, ma il suo sguardo e’ rivolto anche alla pittura minimalista di matrice americana. La sua è una pittura fatta di segni e di colore, è pensata e meditata, è disposta con gesti raffinati, e colloca essenziali disegni sulla tela. Sono tele senza telaio, sulle quali il colore diventa il tramite di un’azione, e la traccia l’effetto di un pensiero. I segni, le linee, le tracce, le impronte, si dispongono secondo un andamento razionale. Le tele, prive di telaio, vengono appese direttamente alle pareti. Questo allontanamento dagli elementi classici della pittura suggerisce un’idea di transito, di scorrimento, di movimento, che attraversando la pittura e proseguendo nello spazio che la circonda da ad essa la qualità del finito, del non finito e dell’infinito.

Dove:

SPAZIOBORGOGNO – Ripa di Porta Ticinese 113, Milano

Opening lunedì 21.01.2013 h. 18.00

C.

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, Gallerie, Inaugurazioni

…superstite fantasia…

314a4

Vasilij Kandinskij

Era molto più delicato e tenero di quanto si credesse. Era fatto di quell’impalpabile sostanza che volgarmente si chiama favola o illusione: anche se vero. Galoppa, fuggi, galoppa, superstite fantasia. Avido di sterminarti, il mondo civile ti incalza alle calcagna, mai più ti darà pace.

                                 Dino Buzzati

                                                           A.

Lascia un commento

Archiviato in Pillole d'ingegno

…istante presente…

 Gerard Willemetz e Dany Royan luglio 1926

                                                                  Jacques Henri Lartigue

 

Ciò che mi interessa è l’istante presente,

bisogna trovare ogni giorno il modo di essere felici.

                             Jacques Henri Lartigue

                         A.

Lascia un commento

Archiviato in Pillole d'ingegno

così diceva…

par46330-web

Henri Cartier Bresson

Negli occhi della gente si vede quello che vedranno, non quello che hanno visto.
Così diceva: quello che vedranno.

                            Alessandro Baricco
                                                     A.

Lascia un commento

Archiviato in Pillole d'ingegno

..scultura…

sculture_dali

Salvator Dalì

Il meno che si possa chiedere ad una scultura è che stia ferma.

                                            Salvator Dalì

                                                                A.

Lascia un commento

Archiviato in Pillole d'ingegno

LOST IN CHAOS

chaos
Milano- L’Associazione ArtGallery, in collaborazione con l’Institut français Milano, dal 22 gennaio apre le porte a una collettiva di impronta internazionale. In mostra undici artisti provenienti da Italia, Francia, Belgio e Spagna,uniti per offrire per un punto di vista, quello artistico, che si sviluppa su forme e contenuti diversi. Dal video all’installazione caotica, dalla pittura alla fotografia fino alla scultura. Protagonisti della colletttiva saranno gli italiani Giacomo Favilla, Pietro Baroni, Piergiorgio Del Ben, Marilù S. Manzini, Giorgio Orbi, Lorella Paleni, i francesi Julien Spianti, Olivier Larivière, il belga Xavier Delory, e gli spagnoli Ana Cabello e Albert Pinya. Gli artisti interagiscono con lo spazio di Palazzo delle Stelline condividendo stili, concetti, storie e vissuti diversi. Loro sono undici,provenienti da diverse nazionalità, ma tutti accomunati da chiari e comuni denominatori: l’idea del caos postmoderno, dell’accumulo di immagini e oggetti, la perdita dell’identità attraverso la non definizione di un volto, la paura per il futuro e l’invecchiamento.
L’esposizione inaugurerà martedì 22 gennaio alle ore 18.00 e resterà aperta fino alll’8 Febbraio 2013. Un’ occasione da non perdere.
Dove:
Palazzo delle Stelline
Corso Magenta 61, Milano
C.
http://www.stelline.it

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, eventi, Fotografia, Gallerie, Inaugurazioni, Mixed Media, Mostre e Fiere, Pittura, Scultura

TUTTO TORNA COME DOPO. MOSTRA PERSONALE DI ALESSANDRO BERGONZONI

È ospitata dal Fabbri Contemporary Art di Milano la prima mostra personale milanese di Alessandro Bergonzoni, personalità caratterizzata da una creatività a 360 gradi: nato come comico e scrittore, non esita a cimentarsi anche nelle arti visive. L’ esposizione di opere inedite e installazioni project specific di Bergonzoni, è curtata da Martina Cavallarin e proseguirà fino al 30 gennaio 2013 a costo zero.
Dove:
via Eustachi 13, Milano
http://www.contemporaryart.it

C.

OK BERGONZ

Muro contro muro, 2012

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, eventi, Gallerie, Mostre e Fiere