Archivi tag: mostre Milano

GIORGIO GRIFFA dal 1969…

giorgio-griffa-1976[1]

Giorgio Griffa è uno dei principali esponenti della tendenza, nata sul finire degli anni Sessanta in Italia, chiamata Pittura Analitica o Pittura Pittura. Il suo lavoro si inserisce in quella corrente che fu un ritorno alla pittura aniconica, ma il suo sguardo e’ rivolto anche alla pittura minimalista di matrice americana. La sua è una pittura fatta di segni e di colore, è pensata e meditata, è disposta con gesti raffinati, e colloca essenziali disegni sulla tela. Sono tele senza telaio, sulle quali il colore diventa il tramite di un’azione, e la traccia l’effetto di un pensiero. I segni, le linee, le tracce, le impronte, si dispongono secondo un andamento razionale. Le tele, prive di telaio, vengono appese direttamente alle pareti. Questo allontanamento dagli elementi classici della pittura suggerisce un’idea di transito, di scorrimento, di movimento, che attraversando la pittura e proseguendo nello spazio che la circonda da ad essa la qualità del finito, del non finito e dell’infinito.

Dove:

SPAZIOBORGOGNO – Ripa di Porta Ticinese 113, Milano

Opening lunedì 21.01.2013 h. 18.00

C.

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, Gallerie, Inaugurazioni

CONTAMINAZIONE. MARIA MULAS

CONTAMINAZIONE+

 

Da oggi a Milano presso la Exfabbricadellebambole, dodici opere di grande formato offrono lo spunto per comprendere la ricerca di un’artista che osserva il piccolo, il dettaglio, il particolare ovvio e banale – in apparenza – e lo riporta alla luce ricordando quanto l’intero, che sia luogo o architettura, si alimenti e viva di elementi non stravaganti, non eccessivi, non unici. Il percorso espositivo si conclude presentando al pubblico una serie di ritratti doppi, da quello di Joseph Beuys  e di Bruce Nauman a quello di Claes Oldenburg e di sua moglie Coosje Van Bruggen.

Dove :

Exfabbricadellebambole

Via Dionigi Bussola 6

Milano

c.

Lascia un commento

Archiviato in Fotografia, Gallerie, Inaugurazioni, INGEGNO SOCIALE

MOSTRA 100%TOBEUS

Te be Us

Ultimi giorni per visitare la mostra 100% TOBEUS al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica.

Sabato 12 e domenica 13 gennaio: TOBEUS INCONTRA LEONARDO

Appuntamento speciale nell’i.lab Leonardo per lasciarvi ispirare dalle idee di Leonardo da Vinci e progettare una macchina ToBeUs usando cartoncini e colori (da 7 anni).

Dove:

Via San Vittore 21, Milano

www.museoscienza.org

C.

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, Corsi Creativi, eventi, Laboratori, Mostre e Fiere

XU BING: il bosco… di bosco… nel bosco…

XU BING-http://en.wikipedia.org/wiki/Xu_Bing

Attualmente espone a Villa Reale alla biennale Italia-Cina con una installazione che da sola fa valere la pena andare a visitare la mostra!!!

 

Sembrano quadri ma in realtà sono più collage.

Dietro alla tela con lo scotch fissa le foglie e i rami che ricreano il bosco nel bosco.

Lascia un commento

Archiviato in Ci piacciono!, Mostre e Fiere, Pittura, Scultura

Mostra – Personale Ahmed Beshr

 Indecisi su cosa fare il week-end?Ecco cosa vi propone il Frutto dell’Ingegno!

Mostra personale di pittura di Ahmed Beshr - luogo, locale, evento o aperitivo di Milano.

Mostra personale di pittura di Ahmed Beshr
 
 a cura di Lidia Silanos
 
 
Dal 2 all’11 aprile 2011 si svolge presso la Galleria degli Artisti (via Nirone 1 ang. Corso Magenta Milano) la personale di pittura dell’artista egiziano. Nel 1995 Ahmed Beshr si trasferisce in Italia e frequenta la Scuola Libera del Nudo presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
La tecnica che preferisce è l’olio su tela, nella quale ha raggiunto un suo personalissimo stile che gli permette di esprimere al meglio la plasticità, il movimento e il dinamismo delle figure.

 
“Nelle opere di Ahmed Beshr, olio su tela, il naturale figuratismo  definisce una sensuale visione dei nudi maschili e femminili immersi e illuminati in uno spazio immaginario di accesi azzurri .La tavolozza armonica mette in risalto la figurazione in movimento. Lo stilismo plastico emana forza e drammaticità, grazia e armonia nell’accorta  intuizione volumetrica e  nelle concatenazioni di figure maschili e femminili, che suggeriscono particolari stati d’animo in cui si rivela la profonda sensibilità dell’artista. Nello studio e nella realizzazione dei nudi è evidente la rappresentazione   di un  ideale di bellezza fisica e  la giusta costruzione delle forme e la vigoria del segno mostrano la traccia di una raggiunta maturità artistica”.

Data: dal 02 aprile 2011 al 11 aprile 2011

Indirizzo: GALLERIA DEGLIA ARTISTI via Nirone 1 ang. corso Magenta

Provincia: Milano

Orario di apertura: tutti i giorni h 10/19 domenica chiuso

Come arrivare: bus 27 -16 metro’ cordusio/cadorna difronte al Teatro Litta

Sito internet: www.galleriadegliartisti.net

                                                                                                                                                                                                                        FONTE: http://www.ioarte.org/eventi/Mostre/Personale-di-ahmed-beshr/

S.

1 Commento

Archiviato in Mostre e Fiere

Affordable Art Fair

                                  

    Siamo state molto incuriosite da questa nuova fiera d’arte e ieri sera siamo andate a visitarla! 

Ma cos’è AAF? Semplice, è la più famosa e vincente fiera d’arte del suo genere. Con 10 anni di esperienza, Affordable Art Fair organizza ogni anno fiere di successo a Londra, Bristol, New York, Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Sydney, Melbourne, e presto a Singapore.

La formula di AAF si basa sul proporre, in ambiente giovane e dinamico, pezzi d’arte contemporanea e non, a prezzi accessibili a tutti. E bisogna dire che entrare nel padiglione che Superstudio Più ha dedicato a questo evento è come entrare in un mondo incantato…

Ovunque si giri lo sguardo si è attratti dai colori dalle mille sfumature e materiali differenti. Stampe fotografiche, incisioni, dipinti su tela e sculture declinati in ogni tipo di materiale e per la prima volta ci si sente partecipi di quel mondo così distante, delle gallerie d’arte. La tentazione è stata (ovviamente) quella di comprare tutto!

 

Come se non bastasse, per chi vuole sperimentare in prima persona il proprio estro artistico vengono organizzati laboratori gratuiti per grandi e piccini, ad esempio l’atelier Depero dedicato ai bambini e alle forme futuriste, l’atelier Haring e l’atelier Alberi Magici.
Hanno la durata di un’ora  e si ripetono per tutta la giornata!
In più si possono vedere all’opera stampatori, professionisti e artisti cimentarsi con torchi calcografici, xilografie e linoleum…e saranno presenti diversi giovani allievi dell’Accademia di Brera.

 

The Brussels edition of the Affordable Art Fair took place in February.

  
Data Evento: dal 03-02-2011 al 06-02-2011
Luogo: Superstudio Più – Via Tortona, Milano – Milano – (Milano – MI)

  

FONTE: http://www.affordableartfair.it/

S.

Lascia un commento

Archiviato in Mostre e Fiere

Alessandro Giampaoli e la voce del silenzio

Per Alessandro Giampaoli, da sempre produrre immagini è stato il suo principale interesse, con matite, penne, pennelli, fino alla scoperta della macchina fotografica.
Dopo varie esperienze nell’editoria inizia il suo percorso di ricerca consapevole nel campo delle arti visive, in cui la pittura cede presto spazio definitivamente alla fotografia, lasciando tuttavia una traccia significativa nel modo di interpretare e concepire lo scatto fotografico.

Mare del Nord, 2008

Diplomatosi presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino, intensifica l’attività, sperimentando nuove tecniche nella produzione artistica.
É la sua grande passione per la musica a spingerlo successivamente a muovere i primi passi nel mondo della fotografia di scena. In questa fase si allontana dal colore, privilegiando il bianco e nero per i suoi scatti.

Passione che viene completata e perfezionata a Milano, dove lavora dal 1992 come fotografo freelance partecipando a progetti editoriali, discografici e teatrali e collaborando con pittori, scultori, musicisti, scrittori.
Dal 2005 è fotografo ufficiale del Centro Ricerca Arti Sceniche Contemporanee di Pesaro per il quale ha curato le riprese fotografiche di importanti festivals internazionali di danza classica e contemporanea.

Deiwo III, 2009

Nel 2006 è chiamato dall’O.R.E.S. – Facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni” dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma a realizzare un allestimento di opere fotografiche negli spazi dell’Istituto Beata Lucia di Narni. In quella occasione espone per la prima volta “By-Cycle”, lavoro costruito dal 2004 al 2006 e composto da circa 80 immagini in bianco e nero. Con la stessa Università collabora ad un percorso formativo di didattica interdisciplinare, che si è concretizzato in un ciclo di lezioni e conferenze.

<em>Le radici del cielo XXXVIII</em>, 2007

Le sue fotografie, presentate dal 2000 in mostre personali e collettive, sono state incluse in libri e cataloghi d’arte e pubblicate da riviste nazionali ed internazionali.

 

FONTE: http://www.indacoimage.com/fine.asp

                http://www.alessandrogiampaoli.com/works_d.asp?id=94

S.

Lascia un commento

Archiviato in Fotografia

Les Jeux sont Femmes

Finalmente una mostra interamente dedicata a noi!Le donne.
Donne-manager, donne-modelle, donne felici, romantiche, dure, malinconiche; e poi donne fatali, donne eleganti, donne col telefonino, donne col burqua.
Sculture di donne come noi, ma scolpite da un uomo che riesce a vederci con occhi ironici e obiettivi, un vero ritratto delle donne in carne ed ossa, finalmente non le solite modelle!

VANITASterracotta policroma 66x62x100cm

 

Sono queste le protagoniste della molteplice fauna scultorea di Paolo Cassarà, ora in mostra alla galleria San Lorenzo di Milano (via Sirtori 31, fino al 14 marzo 2010). Ironico titolo della mostra è Les jeux sont Femmes (a cura di Chiara Canali). “Come ricorda l’ironico e disincantato titolo di questa mostra”, scrive Chiara Canali nel catalogo, “sono diventate loro le nuove eroine della vita mondana”: “icone della donna di successo ma anche incarnazioni della dama di stato di tante culture e di diverse epoche storiche – dalla regina Nefertiti alla first lady Michelle Obama – che da sempre conduce i giochi di potere nell’apparenza di un portamento sereno ed elegante”. Già Corrado Levi, nel 1998, affermava che “nel lavoro di Paolo Cassarà si accumula, scena dopo scena, una tipizzazione della sfuggente apparenza mondana d’oggi, la cui scala ridotta rende colloquiale”: e se un tempo Cassarà affrontava i temi dell’adolescenza, della crescita, oltre che del rapporto, sempre più ossessivo, con la moda e con i modelli televisivi e pubblicitari, oggi la sua mano è diventata più matura, non solo nei tratti del modellato, ma anche nei temi affrontati.

SHOPPING DAY06    

 

Paolo Cassarà
Les jeux sont Femmes
A cura di Chiara Canali

GALLERIA SAN LORENZO – MILANO
dal 24 Febbraio al 14 Marzo 2010

 

FONTE: http://www.myspace.com/paolocassar

S.

Lascia un commento

Archiviato in Mostre e Fiere, Scultura

Cosa fa la mia anima mentre sto lavorando?

Domanda curiosa e titolo intrigante per la mostra presentata al Museo Arte Gallarate (MA*GA). A dispetto del nome si tratta di una raccolta di oltre 200 opere d’arte contemporanea appartenenti alla Collezione Consolandi, comprendente un’ampia raccolta di opere opere d’artisti fondamentali per la scena contemporanea da Fontana, a Warhol, a Cattelan.

L’allestimento è stato brillantemente suddiviso in sette nuclei tematici con nomi evocativi: Oltre la materia, Orizzonti, Scrivere e scriversi, Dialoghi eclettici, Corpo e mente, Ritratti, autoritratti e altro, Things, sezioni tematiche all’interno delle quali le opere di artisti storici dialogano e si mettono in relazione con quelle degli artisti più giovani sostenuti dal collezionista. E’ proprio questo il gusto di Paolo Consolandi, perfettamente esplicato in questa sua frase “Collezionare arte contemporanea significa non avere nostalgia del passato”, il gusto del dialogo tra passato e presente, un luogo virtuale dove le idee, le correnti e i mezzi espressivi si rincorrono e si mescolano senza escludersi.

” Intima e personale, ma al tempo stesso profondamente animata da senso civico, la collezione è stata sempre un monito anche per le istituzioni pubbliche: come un dire “questo si può fare”. Si può cercare di seguire il presente a qualsiasi età e in qualsiasi condizione. Analogie cronologiche e di intuizione critica affiancano dunque la collezione privata (Consolandi) a quella pubblica (MAGA) istituendo confronti e paralleli interessanti che dicono moltissimo sull’energia culturale che permeava l’Italia all’indomani della seconda guerra quando entrambe vedono la propria nascita.” Angela Vettese (Sole 24 ore, 2010)

//COSA FA LA MIA ANIMA MENTRE STO LAVORANDO?
Opere d’arte contemporanea dalla collezione Consolandi
14/11/2010 – 13/02/2011

 

A cura di Francesca Pasini e Angela Vettese

MA*GA Museo Arte Gallarate
Via de Magri 1, Gallarate (VARESE)
Tel. 0331 706011

FONTE: http://www.museomaga.it/card.aspx?id=mostre&el=09112010939786

 

S.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Mostre e Fiere

Jacopo Farina. Portraits

Purtroppo un po’ in ritardo, ma questa mostra è assolutamente da non perdere, una buona idea su cosa visitare nel week end!

In mostra alla B.A.D. Brera Art Design Gallery di Milano (Via Formentini 4/6) dal 15 dicembre al 5 febbraio 2011 una carrellata di ritratti: giovani artisti o paesaggi sezionati come in un laboratorio di anatomia (o di manichini anatomici veri e propri). 

Jacopo Farina è uno dei fotografi emergenti più talentuosi e la sua poetica è sempre intensa e originale. Che si tratti di scatti che hanno per soggetto manichini anatomici o paesaggi di lande desolate nel cuore della Russia, la visione resta la stessa. Rigorosa eppure delicata, malinconica. Ricca di un alfabeto contemporaneo disincantato. Per la prima serata, un’installazione musicale firmata dai Ministri accompagnerà la mostra, curata da Annalisa Rosso.

FONTE: http://www.jacopofarina.com/

Lascia un commento

Archiviato in Mostre e Fiere