Archivi tag: torino

Urs Lüthi – Body Art

Urs_Luthi_The_sun_shines_also_in_America_1977_2x_cm30x60_fotografia_a_colori_su_cartala galleria Opere Scelte ha inaugurato ieri
la mostra personale dell’artista europeo fra i più rappresentativi dell’arte
Concettuale e della Body Art:
Urs Lüthi.

In mostra la prima sala è dedicata a opere fotografiche, mentre la seconda
accoglie opere pittoriche e grafiche, meno conosciute, dove Lüthi risulta più
sentimentale, nostalgico e visionario. La narrazione è rivolta a un mondo
ideale.

Vi aspettiamo!

Galleria OPERE SCELTE via Matteo Pescatore 11/d – 10124 Torino T. +39 011 5823026 M. +39 349 3509087 info@operescelte.com http://www.operescelte.com

Orari di apertura: da martedì a sabato, 15.30 – 20

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Gallerie

JAVIER GARCERA’

10 gennaio – 23 febbraio 2013
La Galleria Opere Scelte vi invita all’inaugura la mostra personale di Javier Garcerà, artista fra i più affermati dell’arte spagnola contemporanea, giovedì 10 gennaio 2013 alle ore 18.00 a Torino in via Matteo Pescatore 11/D.
jg

JAVIER GARCERA’
10 gennaio – 23 febbraio 2013
La Galleria Opere Scelte vi invita all’inaugura la mostra personale di Javier Garcerà, artista fra i più affermati dell’arte spagnola contemporanea, giovedì 10 gennaio 2013 alle ore 18.00 a Torino in via Matteo Pescatore 11/D.

Senza titolo, 1999, tecnica mista su tela e tavola, 42,5×120 cm
________________________________________
L’esposizione presenta opere di differente formato che spaziano dai paesaggi manipolati (fotografia emulsionata su tela), legati al periodo romano, alle grandi tele quadrate della fase successiva (dopo il 2000).
Le tele esposte mostrano la visione dell’artista inerente alla relazione natura/spazio urbano e il problema della rappresentazione della natura all’interno dello stesso.
Nelle opere del primo periodo lo spazio urbano è rappresentato da frammenti dello studio dell’artista che vengono evocati come apparizioni, all’interno delle quali si trasfigura il paesaggio naturale per mezzo della fotografia che viene modificata con differenti tecniche, creando così paesaggi evanescenti ed evocativi.
Lo spazio urbano prende poi il sopravvento all’interno delle grandi tele di formato quadrato in cui capannoni industriali, spazi in disuso o abbandonati, simboleggiano il fallimento della rivoluzione industriale e dell’era della macchina. L’elemento naturale è qui un mondo distante, casuale, inserito all’interno del relitto urbano.
Le opere mostrano l’utilizzo della tecnica fotografica tradizionale su cui poi Garcerà interviene pittoricamente con colori acrilici, matite, cera ed olio, che si muovono dal bianco al nero. Alcune zone delle tele emulsionate vengono rafforzate inserendo una manualità importante che completa la colorazione delle stesse tele.
Le opere esposte in questa mostra sono state tutte realizzate in Italia a cui l’artista è fortemente legato e dove ha vissuto, prima a Roma e poi a Milano.
La mostra resterà aperta dal 10 gennaio 2013 fino al 23 febbraio 2013.

Galleria Opere Scelte / via Matteo Pescatore 11D, 10124 Torino / T. 011 5823026 – M. 3493509087 / http://www.operescelte.com / info@operescelte.com / martedì-sabato 15.30-20

Lascia un commento

Archiviato in Inaugurazioni, Mostre e Fiere

Pierpaolo Rovero – inaugura domani a Genova

La controparte del vuoto
23 novembre – 8 dicembre 2012

Sarà presente l’artista. DJ set Ricky Botta.

Venerdì 23 novembre, alle ore 18, alla Galleria d’arte Il Basilisco di piazza della Maddalena 7, inaugura LA CONTROPARTE DEL VUOTO, la personale di Pierpaolo Rovero, giovane artista figurativo torinese. Venti opere, venti “contenitori” o per meglio dire “corpi” che, nel loro utilizzo quotidiano, svelano la presenza di un “io” che li riempie e li anima. Accumuli di oggetti silenziosi che si distendono in forme geometriche, ora ordinate, ora scompaginate: il risultato è un’immagine che, se pur carica, non risulta mai satura, grazie alla capacità di sintesi e di astrazione progressiva dei dati, proprie della tecnica del fumetto in cui Pierpaolo Rovero si cimenta dal 1996.

Prospettive vertiginose, colori suadenti e sagome ripetute riempiono lo spazio dell’opera, lo animano, quasi a lasciar presagire che esista qualcos’altro oltre il quadro.
La linea pulita, nitida e chiara di Rovero crea infatti una scena in movimento che diventa narrazione e che colpisce l’immaginario, restituendoci un mondo fatto di tanti protagonisti e di singole storie perché ogni nome svela sempre un’identità e una vita che meritano di essere raccontate.
Venti opere, venti “contenitori” o per meglio dire “corpi” che, nel loro utilizzo quotidiano, svelano la presenza di un “io” che li riempie e li anima.
http://www.ilbasilisco.info/artisti/pierpaolo-rovero/

Il Basilisco piazza della Maddalena 7, Genova
tel. 010.255044 | 340.1687076
da martedì a sabato 10.00 | 12.30 _ 16.00 | 19.00
giovedì 14.30 | 19.00
www.ilbasilisco.info
galleria@ilbasilisco.info

Lascia un commento

Archiviato in Inaugurazioni, Mostre e Fiere, Pittura

Arte e beneficienza: è A.A.A., l’Arte di Amare l’Arte

L’edizione 2011 della rassegna è andata in scena a Torino: le opere donate e vendute all’asta finanzieranno restauri e accessibilità per i disabili

Dopo le edizioni di grande successo svoltesi nel 2009 alla Triennale di Milano e l’anno passato alla Galleria degli Uffizi di Firenze, il progetto A.A.A., l’Arte di Amare l’Arte, in questa edizione ha fatto tappa a Torino, per dare il suo contributo alle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Il tema della mostra di quest’anno è stato infatti una sorta di mosaico del nostro Paese così come appare oggi, attraverso le opere di 20 artisti, ciascuno originario da una diversa regione italiana.


L’argomento non è nuovo, insomma, ma a rendere speciale questa iniziativa è la fusione di arte e beneficienza che la caratterizza fin dalla sua nascita: da quando, nel 2006, numerosi artisti italiani inaugurarono la collaborazione con la Fondazione CittàItalia donando le proprie opere per finanziare il restauro dei beni culturali a rischio. Il ricavato dalle aste tenutesi presso i più prestigiosi spazi museali d’Italia è stato dunque dedicato a questo nobile scopo, unito a quello, altrettanto meritorio, di rendere l’arte accessibile anche alle persone diversamente abili.


Dalle precedenti esposizioni, per esempio, sono nati i bassorilievi prospettici per non vedenti ed ipovedenti che raffigurano l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, e la Nascita di Venere di Sandro Botticelli, ora posizionati a fianco dei capolavori originali. Quest’anno, le opere donate dai venti artisti partecipanti (Diego Esposito, Mimmo Centonze, Antonio De Pietro, Ernesto Tatafiore, Luigi Ontani, Franca Batich, Tommaso Cascella, Martino Oberto, Marco Lodola, Tullio Pericoli, Achille Pace, Francesco Casorati, Giulio De Mitri, Giuseppe Carta, Franco Sarnari, Sandro Chia, Mauro Cappelletti, Franco Passalacqua, Roberto Priod, Ennio Finzi) sono state esposte al Salone delle Guardie Svizzere del Palazzo Reale di Torino e quindi vendute all’asta presso la stessa sede.


Il denaro raccolto finanzierà un terzo bassorilievo prospettico, dedicato al dipinto di Defendente Ferrari Madonna con Bambino in trono con San Giovanni Battista e San Nazario, facente parte delle collezioni del Palazzo Reale di Torino, nonchè il restauro del papiro Libro dei morti di Taisnakhet, conservato presso la Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino.

FONTE: http://www.facebook.com/fondazionecittaitalia?sk=wall

http://www.fondazionecittaitalia.it/hp.php

S.

Lascia un commento

Archiviato in INGEGNO SOCIALE